Chi siamo

Ciao! Siamo ragazze/i a cui piace leggere, viaggiare, cantare, che vanno a scuola, alcune/i lavorano. Siamo figli, fratelli, amici, genitori, c’è chi vuole salvare i pinguini, chi vuole scrivere un romanzo, e chi vuole semplicemente passare il weekend con gli amici.

Solo che abbiamo un problema. Abbiamo un disturbo alimentare. Detta così, sembra una banale etichetta; ma banale non è. Un disturbo alimentare è… Eh… E’ qualcosa di complesso, che non ci è facile spiegarvi.

E’ il senso di inadeguatezza, l’incapacità di esprimersi, la paura di non essere mai abbastanza, di deludere chi ti sta intorno, di perdere il controllo, il tentativo di dimostrare sul proprio corpo il male che senti dentro, è il senso di vuoto, di buio e di freddo.

Non è invece, come spesso si è portati a credere, la vanità, il rincorrere un ideale di bellezza o un “voler essere magri” per pura superficialità. Siamo ragazze/i che lottano. Abbiamo intrapreso un percorso di riabilitazione presso il centro di DCA di Portogruaro. Qui abbiamo incontrato ragazze/i che stanno attraversando le nostre stesse difficoltà. In loro abbiamo trovato supporto, comprensione e tanto affetto che ci sta aiutando ad affrontare anche i momenti più difficili. In questo viaggio ci accompagnano degli specialisti che ci supportano (e sopportano), aiutandoci pian piano a trovare strategie per gestire le nostre paure e a riprenderci la nostra vita.

Chi ha un disturbo alimentare non è solo. Chiedere aiuto è il primo passo.

Advertisements

7 Comments Add yours

  1. rebecca says:

    ciao ragazze,sono una ragazza che sta pensando di provare un ricovero in questa struttura.e in realtà parte dei miei dubbi sono stati risolti,tuttavia volevo chiedere se fosse possibile parlare con una di voi(non so se c’è una referente o una persona che più è “addetta” a scambiare messaggi anche in privato) per capire un pò meglio,anche basandosi su esperienze personali sul come ci si è trovate,ecc. ve ne sarei molto grata!

  2. casafarfalle says:

    Se hai dei dubbi circa il ricovero ti invito a prendere un appuntamento telefonando in segreteria. In occasione della prima visita ti verrà spiegato tutto. Se desideri fare qualche domanda specifica posso provare ad esserti di aiuto, io ho avuto esperienza sia di comunità che di appartamento.

  3. rebecca says:

    ciao 🙂 premetto che non so come poterti parlare eventualmente in privato. provo a scrivere nella maniera piu discreta possibile. allora,prima di tutto volevo sapere tu come ti stai trovando\ti sei trovata. una tua impressione personale,una tua esperienza,un tuo parere. come seconda cosa,volevo chiederti quali sono i tempi in media di permanenza in comunità..sopratutto per i fuori regione.e come terza cosa se all’interno fanno anche controlli ematici o comunque medici per chi ha problemi di natura organica\ematica.infine se per i fuori regione le liste sono infinite. ti sarei molto grata se avessi la pazienza di rispondere. spero tu ora stia bene!

    1. casafarfalle says:

      Io ora sto bene, provo a rispondere alle tue domande.
      Io mi sono trovata bene, trovi persone disposte ad aiutarti, ad ascoltarti a metterti a tuo agio. I tempi di permanenza non sono standard ma variano da caso a caso e per i fuori regione c’è in più la variabile delle autorizzazioni delle ASL di provenienza.
      Per quanto riguarda i controlli vieni seguita non solo per l’aspetto psicologico ma nella globalità in quanto trovi degli specialisti.
      Non so se ti sono stata di aiuto comunque ti consiglio di metterti in contatto con la segreteria come ti ho già detto. Rimango a tua disposizione per ulteriori chiarimenti.

  4. elisa says:

    Una struttura ad alto livello che lavora sulla , con e per la persona a 360 gradi!

  5. Sara says:

    sono in cura da una psicoterapeuta ormai da alcuni mesi..per bulimia e depressione..so che sto per fare una domanda stupida ragazze ma..davvero si può guarire da queste cose?Ci sono giorni in cui mi sembra di potercela fare,e poi ci ricasco e finisco quintali di biscotti in piena solitudine..mi sento così fuori dal mondo..mi sembra che nessuno capisca cosa sto passando..

  6. anneliese says:

    ciao ragazze…io sono una mamma che ha portato la propria figlia nel lontano 2006 proprio lì nella casa delle farfalle.Purtroppo l epilogo è stato drammatico, ma ricordo con affetto e gratitudine chi ha cercato di aiutare con tutte le forze mia figlia….buona vita a tutte

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s