Attraverso gli occhi di Forrest

Lo scorso mercoledì abbiamo guardato il film Forrest Gump.

Il personaggio principale, Forrest Gump appunto, ci ha commosse per il suo modo di affrontare le vicende più difficili con uno spirito di grande ottimismo e ci ha suscitato molta tenerezza, ammirazione e speranza.

In particolare siamo rimaste colpite dal suo modo di affrontare la vita con una visione spensierata il cui succo è racchiuso nella frase: “La vita è uguale a una scatola di cioccolatini… non sai mai quello che ti capita”.

Dal modo in cui il protagonista racconta le vicende, abbiamo intuito che associa a questa frase un’accezione positiva, quasi voglia trasmettere che bisogna cogliere l’improbabilità degli eventi come un dono e non come una punizione.

Secondo noi il film Forrest Gump, vuole spiegare che essere ingenui non significa essere stupidi (“Stupido è che lo stupido fa”) ma che l’ingenuità può essere vista come un aspetto positivo, una virtù, non per forza e solo un lato negativo.

L’ingenuità, infatti, porta ad essere franchi riguardo ai propri pensieri senza provare vergogna.

Si potrebbe paragonare Forrest a un bambino come un essere speciale e puro.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s