La Rinascita

Non era la prima volta che affrontavo un ricovero, eppure sentivo che era diverso. Mi sentivo diversa, anima fragile, con tanta ansia e paura, ma sentivo che dovevo comunque ricoverarmi perchè ero stanca di vivere così. Ero stanca di lottare, trascorrinascitarevo giorno dopo giorno in completo distacco dalla realtà, non provavo emozioni, stavo male e basta, volevo farla finita, non riuscivo a pensare ad altro. Ma finalmente è arrivato il ricovero. Quel giorno  arrivata in comunità ho incontrato altre ragazze allora mi sono detta : Non sarò da sola a lottare! Nel primo periodo mi sono sentita triste, vuota, impaurita e non riuscivo a legare con le altre ragazze .

Dopo c’è una svolta: il passaggio in appartamento. Qui con l’aiuto di tutti, operatori ragazze e dottori, è iniziata la mia lenta rinascita. Ho trascorso dei giorni in cui mi sono sentita completamente vuota, non degna delle attenzioni degli operatori, mi sembrava di aver rubato l’opportunità di guarire ad altre persone più degne di me. Ma gli operatori hanno dimostrato nei miei confronti tanta pazienza e comprensione, sempre pronti ad ascoltarmi, mi hanno dato fiducia. Un pò alla volta sono riuscita ad uscire dal riccio nel quale mi ero rinchiusa ed ho iniziato a fidarmi di chi mi stava vicino. Ho iniziato ad aprirmi , a parlare dei miei sentimenti, dei miei dubbi e delle mie paure. Ho trovato comprensione, ascolto, fiducia e consigli.

Un pò alla volta da bruco strisciante che ero sono diventata anch’io una bella farfalla pronta a spiccare il volo.

images

Cassiopea

(Immagini prese da Google immagini)

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s